<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=364200850964801&amp;ev=PageView&amp;noscript=1"> 9 caratteristiche che una piattaforma CMS deve assolutamente avere
  Select your location
Austria

Austria

Czech Republic

Czech Republic

Germany

Germany

Italy

Italy

The Netherlands

The Netherlands

Romania

Romania

9 caratteristiche che una piattaforma CMS deve assolutamente avere

ilya-pavlov-wbXdGS_D17U-unsplash

Quali sono le caratteristiche che una piattaforma CMS moderna deve possedere per svolgere tutte le operazioni necessarie a un’azienda online?

Ne abbiamo individuate nove, che esaminiamo a breve nel dettaglio: nove features indispensabili per offrire contenuti personalizzati ed esperienze digitali contestuali attraverso i canali utilizzati dalle persone connesse a internet.

Scarica l'ebook gratuito "Sitecore: vantaggi e funzionalità
del miglior CMS sul mercato" e scopri se fa al caso tuo! 

Il Content Management System deve rispondere a esigenze che mutano nel tempo

In questi ultimi 10 anni è fortemente aumentato il numero delle aziende che vogliono avere successo anche online. E di quelle che decidono di puntare tutto il loro business esclusivamente sul digitale.

Questa tendenza è causa e, allo stesso tempo, effetto della crescita elevatissima di utenti che navigano in rete alla “velocità della luce” da PC, smartphone, tablet, nonché dai nuovi dispositivi emergenti. Un potenziale effettivamente enorme benché non semplice da sfruttare.

In questo scenario, completamente digitalizzato, la condizione necessaria per avere successo è l’innovazione digitale. Su questo non ci sono dubbi. Quindi, la revisione delle strategie di marketing e comunicazione superate e inefficaci, e la sostituzione delle vecchie infrastrutture, ormai inadeguate, con una piattaforma CMS completa delle tecnologie a supporto della personalizzazione dei contenuti.

Malgrado questa condizione preliminare sia un dato di fatto, il “problema” più comune alle aziende è capire quali caratteristiche valutare nella scelta del CMS. Consapevoli anche di dover optare per un sistema versatile, che permetta di gestire tutto in una sola piattaforma, a beneficio del risparmio di energie, tempo e denaro.

La nuova identità della piattaforma CMS

La piattaforma CMS di nuova generazione ha tutt’altra identità da quella più tradizionale.

Questo sistema di Content Management, utilizzato per accelerare la produzione dei contenuti e garantirne il pieno controllo, è cresciuto nel tempo ed evolverà ancora negli anni a venire, ampliando strumenti e capacità grazie alle nuove tecnologie già oggi ampiamente sfruttate (AI, Cloud, dispositivi IoT, realtà aumentata, API, soluzioni headless).

Leggi anche: 6 trend che guidano l’evoluzione del CMS

Questo enorme potenziale non è certo passato inosservato, come non è passato inosservato l’arsenale dei nuovi strumenti che hanno reso possibile “spostare” online qualsiasi attività legata al business, dalla gestione dei contenuti al commercio online, all’automazione di attività contabili, fiscali, logistiche, customer care, all’analisi dei dati in tempo reale.

Soprattutto, non è passato inosservato il potere della conoscenza. La conoscenza di quei dati seminati in rete dagli utenti cui attingere per scoprire chi sono, cosa cercano, e per sfruttare appieno l’opportunità di essere online e visibili con strategie che partono proprio dalla conoscenza del cliente.

Infatti, uno dei maggiori vantaggi della digitalizzazione è proprio quello di fare un marketing diverso, di tipo inbound, dove non è più l’azienda a cercare i suoi clienti, bensì i clienti a trovare quei prodotti e quei servizi veramente compatibili con i loro bisogni.

Le aziende non hanno solo bisogno di gestire contenuti, e ancor meno di pubblicarne a iosa senza sapere se avranno un riscontro effettivo. Il loro obiettivo è comunicare per informare e vendere.

Cresce quindi la necessità di pianificare contenuti personalizzati per uscire dall’anonimato e per competere con chi ha già conquistato la rete. Cresce il bisogno di un ecosistema più ampio rispetto al CMS tradizionale, che integri funzioni di eCommerce e sia in grado di comunicare con sistemi ERP e CRM, e che permetta di distribuire contenuti su più device digitali.

Le 9 caratteristiche della piattaforma CMS moderna 

Ecco le nove features che dovresti cercare in un CMS che combina – in una sola piattaforma – funzioni per gestire contenuti, commercio, strumenti di analisi in tempo reale. 

1. Tool per la gestione dei contenuti 

Iniziamo dai fondamentali e dalla semplicità, per nulla scontata, che un CMS dovrebbe assicurare nella gestione dei contenuti. La semplicità delle interfacce per l’editing è fondamentale perché quando dovrai assegnare ruoli e task ai singoli individui – non tutti geni dell’informatica – potrai contare sul fatto che nessuno di loro, o quasi nessuno, avrà bisogno di conoscere codice o di ricevere una formazione extra per scrivere, tradurre, aggiornare o condividere il contenuto. 

La piattaforma CMS intuitiva dovrà almeno offrire almeno questi strumenti: 

  • automazione delle attività pianificabili (invio report, controlli versione, pubblicazione dei contenuti programmabile);
  • editor completo di strumenti (es: correttore ortografico e grammaticale, visualizzazione anteprima multicanale per testare i contenuti sui diversi dispositivi prima della loro pubblicazione, stili di formattazione, ecc);
  • archiviazione e ricerca rapida dei dati con strumenti predittivi, filtri e autocompilazione;
  • tool di condivisione in tempo reale;
  • template responsive con campi di testo e oggetti multimediali;
  • traduzione automatica dei contenuti multilingua;
  • gestione accessi autorizzati alla creazione / modifica e consultazione, in base a ruoli, qualifiche e sede interna e/o da remoto.

2. Gestione dei contenuti multilingua

La qualità editoriale resta un fattore critico per avere successo e visibilità online, anche e soprattutto sui mercati internazionali. Ecco perché fra gli strumenti della piattaforma CMS devono esserci quelli per la gestione delle pagine in lingua.

A questo proposito, considera questi punti:

  • architettura basata su oggetti, e non su pagine, per creare versioni diverse di ciascun elemento a seconda della lingua;
  • inserimento dei metadati per l’ottimizzazione SEO;
  • gestione automatica dei collegamenti tra pagine in lingua straniera;
  • conformità alle normative locali: cookie law.

3. Gestione accessi e sicurezza

Il controllo degli accessi e la sicurezza, fattori basici per ogni attività online, diventano necessari in contesti eterogenei e con personale che lavora anche da remoto.

Una caratteristica necessaria del CMS è quella che consente di riservare l’accesso a utenti, o a gruppi di utenti, distinti per qualifica, tipi di contenuto e sede di lavoro.

Per quanto riguarda la sicurezza dei dati richiesti per interagire con i servizi online, assicurati che il CMS sia compatibile con i sistemi aziendali e con quelli di autenticazione di terze parti, come Azure AD, IdentityServer, OpenID e Oauth.

4. Piattaforma CMS aperta ed estensibile

La flessibilità è un requisito che bisogna pretendere da una piattaforma moderna, per espandere il CMS con strumenti che ne ampliano le funzionalità. Nel tempo, infatti, potrebbe essere necessario aggiornare la lista degli obiettivi con nuove priorità.

Un CMS aperto ed estensibile – come quelli che sfruttano tecnologie open standard, OWIN, OData, JSON e XML – integra funzioni per l’automazione del marketing e per il commercio online (eCommerce, CRM, ERP), e si adatta in modo rapido ai dispositivi emergenti e ai sistemi di terze parti.

Piattaforma per la gestione contenuti ed eCommerce

Un buon contenuto influenza sempre più le decisioni e l’acquisto. Per questa ragione, sta diventando sempre più importante integrare sistemi di contenuti ed eCommerce. Cerca entrambe in una sola piattaforma CMS con un'interfaccia unificata.

Da un singolo pannello puoi mantenere il controllo delle attività online e offline:

  • gestire inventari, cataloghi, ordini, prezzi, promozioni e magazzini;
  • automatizzare notifiche su scorte, preordini e ordini arretrati;
  • configurare modalità di pagamento, spedizione e informazioni fiscali.

5. Funzionalità Cloud

La scalabilità è un altro tratto fondamentale del CMS moderno, capace di sostenere la crescita del sito, l’aumento delle visite organiche, il traffico intenso in circostanze particolari (offerte), o in alcuni momenti dell’anno. 

Per ottenere ottime prestazioni di scalabilità e time-to-market più rapidi, per risparmiare sui costi di abbonamento e fruizione dei servizi (che avviene in base all’utilizzo), valuta le implementazioni cloud-based:

  • On-premises
  • Infrastructure as a service
  • Platform as a service
  • Software as a service

6. Aggiornamenti del software e assistenza del fornitore

La valutazione della piattaforma CMS deve considerare anche la frequenza degli aggiornamenti del software di sviluppo e l’integrazione di API, necessarie per interfacciarsi con altri sistemi, applicazioni, canali, dispositivi e servizi cloud. 

La presenza e il supporto della software house coinvolta nella trasformazione digitale di un’azienda sono fattori determinanti per il successo di un progetto online. 

7. Funzionalità headless

Eccoci nel cuore della strategia omnicanale, oggi irrinunciabile per ogni azienda con un’attività in rete che produce contenuti destinati a dispositivi diversi, esistenti ed emergenti, ad app e ad altre piattaforme. 

Un solo contenuto adatto a tutti i dispositivi per offrire esperienze digitali su IoT, dispositivi indossabili e dispositivi mobili. 

Impensabile, faticoso e per nulla conveniente dover creare ogni volta una versione di contenuto diversa a seconda del dispositivo. 

La caratteristica da cercare nella piattaforma CMS, quindi, è quella che ti permette di adattare forma e dimensioni delle pagine ai diversi schermi, con un’architettura basata su oggetti e sulla separazione del contenuto dalla presentazione (come nel caso dell'opzione headless, che molti CMS evoluti come Sitecore XP permettono di implementare).

8. Automazione del Marketing e Machine Learning per l’analisi dei dati in tempo reale 

La personalizzazione è la parola chiave dell’Inbound Marketing. Una strategia di questo tipo deve partire da una distribuzione dei contenuti omnicanale e considerare iniziative quali: 

  • campagne con offerte personalizzate
  • prodotti esclusivi distinti per segmenti di pubblico
  • accesso digitale a risorse per clienti diversi
  • e-mail marketing
  • targeting basato sulla posizione

Per implementare queste attività, il CMS deve essere in grado di raccogliere – in tempo reale – dati dalle interazioni da ogni canale, anche da applicazioni e da fonti esterne.

Leggi anche: Personalizzare i contenuti web è il futuro del marketing

I dati sono necessari per offrire loro contenuti su misura ed esperienze digitali pertinenti. E con algoritmi per l’apprendimento automatico (Machine Learning) è possibile scoprire interessi, motivazioni, esigenze dei singoli clienti, disponibilità all’acquisto, combinando fra loro diversi dati:

  • demografici;
  • informazioni sui canali di accesso;
  • comportamento durante la navigazione;
  • geolocalizzazione funzionalità aggiuntive come il targeting basato sulla posizione;
  • storico degli acquisti.

9. Testing: strumenti di ottimizzazione

L’attività di testing serve per ottimizzare i contenuti e stabilire i più efficaci sulla base dei risultati. Questa attività dovrebbe occupare parte del tempo investito in qualsiasi strategia di marketing. Non sempre, però, si hanno tempo e risorse da impiegare per fare testing, e non sempre chi riceve tale compito sa bene come muoversi, almeno inizialmente.

Il CMS può venire in aiuto dei meno esperti con tool di testing automatizzati e semplici da usare.

Come è evidente, la piattaforma CMS di nuova generazione ha tutt’altra identità rispetto a quella più tradizionale. Per conoscerne il profilo ancora più da vicino, scarica l’eBook gratuito “Sitecore: vantaggi e funzionalità del miglior CMS sul mercato”.

Cegeka | Sitecore: vantaggi e funzionalitàdel miglior CMS sul mercato