Il gruppo Cegeka cresce per il quattordicesimo anno consecutivo. L'azienda tecnologica chiude l'anno fiscale con un fatturato di 440 milioni di euro. Gimv, una società d'investimento con sede nelle Fiandre, è diventata azionista a settembre. Questo ha rappresentato un momento importante per Cegeka che mira a crescere ancora in Europa. Il futuro si prospetta roseo, quindi, con tante innovazioni che vedranno la luce già nel 2018.

Nel 2017, Cegeka ha realizzato un utile operativo di 30,5 milioni di euro, ovvero una crescita del 21% (quasi il 7% in fatturato). Ciò rappresenta un margine EBITDA del 9,9% rispetto al 9,4% del 2016. La crescita organica è del 5,8% (24 milioni di euro) ed è quindi ragionevolmente stabile rispetto allo scorso anno.

Anche la controllata vallona di Cegeka, NSI, ha registrato una buona crescita. Alla fine dell'anno ha completato due acquisizioni rilevando le attività belghe di Groupe OPEN e Pixelixir Belux. Il 2017 è stato un anno da record per NSI, grazie ad un fatturato di quasi 52 milioni di euro. Con le acquisizioni (compresi i risultati di esercizio finanziario) NSI ha aumentato l'utile annuale portandolo a 70 milioni di euro.

L'ingresso di Gimv fa da leva ad una crescita sostenuta in Europa

A settembre 2017 Cegeka ha accolto Gimv come azionista. La società d'investimento fiamminga ha acquisito il 23.6% delle azioni Cegeka.

André Knaepen, CEO di Cegeka: “Il 2017 è stato di nuovo un anno di forte crescita autonoma, il 14° anno consecutivo. Il coinvolgimento di Gimv dà una spinta ai nostri piani ma noi teniamo i piedi ben piantati a terra. Oltre all'arrivo di Gimv, abbiamo anche messo in atto una riorganizzazione e reso le linee di business la forza trainante nell'ultimo trimestre del 2017. Lo abbiamo fatto per due motivi: per essere pronti ad una crescita sempre più veloce e per armonizzare le value proposition nei diversi Paesi. Questo ci garantisce maggiore efficienza e ne stiamo già vedendo i risultati.”

La "guerra per i talenti" continua

André Knaepen, CEO di Cegeka: “I nostri dipendenti si stanno evolvendo sempre di più, da puri scpecialisti di tecnolgia a consulenti di business a tutto tondo, con delle caratteristiche più spiccate di empatia e conoscenza profonda di alcuni settori e processi di business. Questo significa che attrarre, sviluppare e mantere questi talenti sta diventando sempre più importante per Cegeka. Oltre alla nostra politica HR, che è profondamente radicata nella strategia di business, l'ampliamento della nostra Cegeka School rappresenta un progetto innovativo attraverso cui puntiamo a sviluppare il talento all'interno della nostra organizzazione.”

La Cegeka School è un'iniziativa volta a formare persone con diverse esperienze portandole a diventare professionisti IT che saranno poi inseriti nel team Cegeka. 30 persone si sono diplomate nel 2017.

Focus sull'innovazione attraverso l'imprenditorialità nel 2018

Nel 2018 Cegeka continuerà ad avere un forte focus sulle tecnologie del futuro investendo in blockchain, Internet of Things, big data, realtà aumentata e intelligenza artificiale.

André Knaepen, CEO of Cegeka: “L'innovazione è di vitale importanza per procedere col nostro percorso di crescita. Un motore essenziale per questa innovazione è rappresentato dalla stimolazione per l'imprenditorialità e dalle nostre start-up. Monitoriamo le tecnologie innovative molto da vicino e le implementiamo quando sono in grado di generare reale valore di business per i nostri clienti. Il nostro scopo è quello di innovare insieme ai nostri clienti attraverso un processo di co-creazione. In questo modo entrambe le parti restano coinvolte e lavorano per un obiettivo comune.”

André Knaepen passa il testimone a Stijn Bijnens

Stijn Bijnens prenderà il posto di André Knaepen come CEO di Cegeka a partire dall'1 gennaio 2019. Bijnens si dedicherà alla definizione della strategia e alla gestione quotidiana del gruppo europeo. Stijn Bijnens è un imprenditore di successo con un background fatto di forte leadership e tanta esperienza. È stato il chairman di Limburgse Reconversie Maatschappij (LRM) fin dal 2007. André Knaepen resterà a capo del consiglio di amministrazione e continuerà ad avere un ruolo attivo nello sviluppo e nella globalizzazione dell'azienda.