La metodologia Agile consente di evitare le elevate criticità, tipiche dei metodi tradizionali di sviluppo degli applicativi software per le grandi aziende, che si riassumono in ritardi sui tempi di sviluppo, costi imprevisti, scarsa flessibilità e capacità di adattamento alle mutevoli condizioni dei mercati.

Cologno Monzese, 16 febbraio 2015 - Brain Force Italia, società di consulenza IT del gruppo Cegeka focalizzata sull’ottimizzazione dei processi del sistema informativo e dell’infrastruttura, organizza un evento con tavola rotonda sulla Metodologia “Agile”: un modo pragmatico per lo sviluppo di nuove applicazioni, con budget e tempi sempre più ristretti, per rispondere alle esigenze di modelli di business che cambiano velocemente.

L’evento, che si terrà a Milano il 25 febbraio 2015 dalle ore 9,30 si rivolge a CEO, CIO, IT Manager e Responsabili Sviluppo Applicazioni e vedrà la partecipazione di due key note speaker di rilievo internazionale:

  • Arie van Bennekum, uno dei 17 autori del manifesto Agile, ora impegnato come thought leader per “Agile in the Core”, l’organizzazione specifica di Cegeka che eroga consulenza tecnica, organizzativa e formazione ai clienti sullo sviluppo di software con metodologia Agile.
  • Johan Lybaert, Applications Director di Cegeka con più di 32 anni di esperienza nella realizzazione di progetti IT, che presenterà una relazione sui benefici e i vantaggi ottenuti da diversi clienti attraverso la “via Agile” dello sviluppo software.

Una tavola rotonda su casi concreti e la proposizione di Brain Force sulla metodologia Agile concluderanno i lavori. L'evento è completamente gratuito e riservato a poche aziende, per cui è necessario effettuare la registrazione via email all'indirizzo eventi@cegeka.it o telefonando al numero 02 254 4271.

Che cos’è lo Sviluppo Agile del software

La metodologia Agile è un insieme di metodi di sviluppo del software che fu introdotto dal Manifesto Agile, un documento sottoscritto nel febbraio 2001 da diciassette progettisti e sviluppatori di software i quali, riuniti nell’Agile Alliance, hanno individuato alcuni principi e valori comuni che ispirano un approccio meno strutturato e focalizzato per la produzione di applicativi software, con l’obiettivo di ridurre i tempi per la realizzazione, assicurare la massima flessibilità e contenere i costi di sviluppo. Questi principi, in sintesi, prevedono di mettere al centro il team di progetto, tutti gli stackholder e soprattutto di semplificare, rendendole dirette, le relazioni tra loro: questo approccio garantisce l’evidenza delle scelte da fare di volta in volta nel progetto e ne indica le priorità, allineando l’IT con il Business. Rispetto ai metodi tradizionali (modelli waterfall o a cascata) anche la collaborazione e la comunicazione con i clienti permette di rispondere in modo rapido e flessibile ai cambiamenti: questi sono punti fondamentali dell’Agile e di questo approccio innovativo e dinamico.